Logo salute24

Chirurgia estetica, è boom di lifting a seno e viso

Rughe e pelle cascante di viso, braccia e seno sono sempre di più l'obiettivo dei chirurgi plastici negli Stati Uniti. Il lifting in queste aree del corpo è infatti uno degli interventi più realizzati oltreoceano, in forte aumento negli ultimi cinque anni. Solo il lifting del viso, nel 2016, ha conosciuto un incremento che sfiora il 22%: “Contrariamente al credo popolare e a ciò che viene rappresentato sui media mainstream, il lifting del viso non è per nulla defunto”, dice W. Grant Stevens, presidente eletto di Asaps-American Society for Aesthetic Plastic Surgery, una delle società scientifiche che rappresentano i chirurgi plastici negli USA.

L'Asaps ha diffuso le statistiche relative all'attività dei chirurghi plastici nel 2016: “I nuovi dati indicano che il numero di lifting eseguiti negli Stati Uniti è aumentato del 21,9% solamente nell'ultimo anno e del 21,8% nei cinque anni passati”. Una delle ragioni di questo aumento, così come di quelli relativi agli altri interventi, è l'utilizzo di migliori tecniche chirurgiche meno invasive che hanno come esito un decorso post operatorio di minor durata.

Liposuzione in crescita

I dati relativi al 2016 indicano che molte delle procedure di chirurgia estetica moderna sono in aumento e che gli interventi chirurgici contano per il 77% del volume di tutte le operazioni realizzate dai medici coinvolti nella rilevazione statistica. Oltre al lifting del seno, tra le altre operazioni che hanno conosciuto un significativo aumento sia nel 2016 che negli ultimi cinque anni ci sono: la mastopessi, ovvero il lifting del seno (+13,9% nel 2016 e +57,5% nei cinque anni passati); la blefaroplastica, ovvero l'intervento correttivo della fisionomia delle palpebre, sia superiori che inferiori (+26,3 e +33,5); il lifting delle braccia (+20,1% e +59,1) e la liposuzione (+16,5% e +58%).

Donne

Il lifting del seno rientra fra le prime cinque procedure chirurgiche eseguite nel sesso femminile e si colloca al terzo posto dopo la liposuzione e la mastoplastica additiva, ovvero l'intervento di aumento del volume del seno, e seguita da addominoplastica e blefaroplastica.

Nella top 5 delle procedure non chirurgiche, invece, a dominare è l'utilizzo della tossina botulinica, seguta dagli interventi con acido ialuronico (impiegato per aumentare il volume, ridefinire il contorno ed eliminare le rughe in particolare di volto, collo e mani), dalla depilazione, dalla riduzione del grasso e dal peeling chimico.

Uomini
 
Le tendenze sono molto simili tra i due sessi. I primi cinque interventi per numero di operazioni negli uomini sono infatti la liposizione, la blefaroplastica, l'intervento di riduzione del seno per il trattamento della ginecomastica, l'addominoplastica e il lifting facciale.

Anche per quanto riguarda le procedure non chirurgiche le differenze tra uomini e donne sono minime: le prime quattro procedure per lui non si discostano da quelle per lei. A farla da padrone è dunque la tossina botulinica, seguita dall'utilizzo di acido ialuronico, dalla riduzione della massa grassa e dal fotoringiovanimento con luce pulsata intensa, un trattamento di medicina estetica per migliorare l'aspetto e il tono della pelle.

 

Foto: © Subbotina Anna - Fotolia.com

 

di Vito Miraglia
Pubblicato il 29/03/2018