Logo salute24
09-04-2018

Cervello, individuato meccanismo di rigenerazione cellulare nelle persone anziane


Individuato un meccanismo di rigenerazione nel cervello delle persone anziane. Ciò significa che la formazione di nuovi neuroni potrebbe avvenire anche durante la terza età. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Cell Stem Cell dai ricercatori del NYS Psychiatric Institute e della Columbia University di New York (Usa), diretti da Maura Boldrini, che afferma: “Abbiamo scoperto che le persone anziane hanno la capacità di produrre migliaia di nuovi neuroni nell'ippocampo da cellule progenitrici proprio come fanno i più giovani. Abbiamo anche trovato volumi equivalenti dell'ippocampo in presone di diverse età. Tuttavia i soggetti più anziani presentano una minore vascolarizzazione e forse i nuovi neuroni hanno minori capacità di creare connessioni”.


Gli scienziati sono giunti a queste conclusioni dopo aver analizzato l'ippocampo di 28 individui deceduti, che avevano perso la vita quando avevano un’età compresa tra 14 e 79 anni. L’analisi ha evidenziato che quand’erano vivi, i soggetti erano sani e non soffrivano di disturbi cognitivi. Al termine dell’indagine, i ricercatori hanno individuato nel cervello dei soggetti di tutte le età un numero simile di progenitori neurali intermedi e migliaia di neuroni immaturi, anche nelle persone più anziane.


Gli studiosi precisano che in età avanzata continuano a formarsi nuove cellule cerebrali, anche se all'interno delle strutture cerebrali si creano meno nuovi vasi sanguigni e il numero delle cellule progenitrici risulta inferiore. Inoltre, queste ultime hanno una minore capacità di differenziarsi e auto-rinnovarsi. Pertanto, secondo gli scienziati, il declino cognitivo che può manifestarsi durante la terza età sarebbe dovuto alla riduzione delle cellule staminali neurali, all’inferiore vascolarizzazione e alla minore capacità dei neuroni di creare connessioni all’interno dell'ippocampo.

potrebbe interessarti anche: