Logo salute24

Pelle, con quali malattie compaiono le placche?

La psoriasi è una delle patologie dermatologiche più comuni. La sua forma più diffusa è la psoriasi a placche. Queste lesioni della pelle, però, con diverse caratteristiche, sono però un segno anche di altre malattie che colpiscono la cute, comprese le neoplasie della pelle.

 

Le placche sono lesioni solide, ben delimitate, di dimensioni maggiori di un centimetro di diametro, più estese delle papule. Sono generalmente piatte e dalla forma tondeggiante, spesso in rilievo. A formarle sono cellule di natura infiammatoria o cellule neoplastiche. Le diverse caratteristiche di queste lesioni possono fornire preziose informazioni sulla malattia alla base di questo sintomo.

 

Psoriasi

 

Le placche sulla pelle di un paziente con psoriasi volgare presentano dei margini netti, sono rossastre e ricoperte da una superficie squamosa bianco-argentea e spesso causano prurito. Le aree in cui si sviluppano più frequentemente sono le ginocchia e i gomiti, il cuio capelluto e la parte bassa della schiena.

 

Cheratosi attinica

 

Sempre sul cuoio capelluto, ma anche sul viso o sul dorso delle mani possono comparire delle macchie rossastre o rosa che possono accompagnarsi a prurito e bruciore. Al tatto sono ruvide e, se “strofinate”, possono anche dare dolore. Anche la persistente secchezza delle labbra non è da sottovalutare. Questi sono i sintomi principali della cheratosi attinica, una lesione precancerosa dovuta all'esposizione ai raggi ultravioletti. Se non trattate tempestivamente possono evolvere in carcinoma squamocellulare.

 

Fra le altre patologie associate alla presenza di placche ci sono malattie dermatologiche come la pitiriasi rosea e la dermatofitosi, un'infezione fungina, malattie autoimmuni come il lichen planus e il lupus eritematoso sistemico, il sarcoma di Kaposi, un tumore che si sviluppa dalle cellule endoteliali, quelle che compongono il rivestimento interno di vasi sanguigni e linfatici, e i tumori cutanei. Ogni patologia prevede un trattamento specifico per le lesioni cutanee.

 

Foto: © hriana - Fotolia

di Vito Miraglia
Pubblicato il 17/09/2018

potrebbe interessarti anche: