Logo salute24

La dieta mediterranea migliora il funzionamento della flora intestinale

La dieta mediterranea potrebbe migliorare il funzionamento della flora intestinale. Sarebbe, infatti, in grado di aumentare significativamente la presenza dei batteri “buoni” come i probiotici appartenenti al genere Lactobacillus. Lo suggerisce uno studio pubblicato sulla rivista Frontiers in Nutrition dagli scienziati della Wake Forest School of Medicine di Winston-Salem (Usa), secondo cui un regime alimentare ricco di frutta, verdura, olio d’oliva, pesce e legumi farebbe crescere la presenza dei microrganismi benefici nell’intestino del 7%, mentre un’alimentazione ricca di carne soltanto dello 0,5%.

 

Nel corso della ricerca, gli autori hanno suddiviso alcuni primati in due gruppi: il primo è stato nutrito con un regime alimentare di tipo “occidentale”, ricco di carne, zuccheri e grassi (come lardo, burro, uova, grasso animale, saccarosio e fruttosio); il secondo, invece, ha dovuto seguire un’alimentazione in stile mediterraneo (che prevedeva pesce, olio d’oliva, verdura, frutta, uova e saccarosio). Entrambe le diete erano caratterizzate dallo stesso numero di calorie.

 

Dopo un periodo di 30 mesi, gli scienziati hanno esaminato il microbiota degli animali tramite l’analisi delle loro feci. Hanno così scoperto che la flora batterica dei primati che avevano seguito la dieta mediterranea era molto più diversificata rispetto a quella degli altri. Inoltre, nel loro intestino era presente una percentuale significativamente più elevata di batteri buoni: rispetto all’inizio dell’esperimento, la quantità di questi microrganismi era cresciuta fino al 7%, mentre negli animali che avevano seguito la dieta di tipo occidentale solo dello 0,5%.

 

“Nel nostro intestino ospitiamo circa 2 miliardi di batteri buoni e cattivi– afferma Hariom Yadav, che ha coordinato l’indagine -. Se appartengono a un certo tipo e non sono adeguatamente bilanciati, la nostra salute può risentirne. Il nostro studio ha dimostrato che i batteri buoni, principalmente i Lactobacillus, la maggior parte dei quali sono probiotici, erano significativamente aumentati nel gruppo che ha seguito la dieta mediterranea”.

 

Foto: © Paulista - Fotolia.com

di Nadia Comerci
Pubblicato il 08/05/2018

potrebbe interessarti anche: