Logo salute24
02-07-2018

Parlare una seconda lingua come la prima, bisogna iniziare prima dei dieci anni


Per poter parlare una seconda lingua come la prima, occorre iniziare a studiarla prima dei 10 anni. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Cognition dai ricercatori del Massachusetts Institute of Technology di Cambridge (Usa), secondo cui la finestra per l'apprendimento linguistico terminerebbe intorno ai 17-18 anni, per cui anche chi comincia a imparare una lingua dopo i 10 anni può diventare molto abile. Tuttavia, non riuscirà a parlarla in modo fluente come la madrelingua.


Gli studiosi sono giunti a questa conclusione dopo aver somministrato un test online a 669.498 individui, che hanno fornito alcuni dati personali (compresa l’età) e risposto a un quiz linguistico della durata di 10 minuti. Dopo aver analizzato i risultati del sondaggio, gli scienziati hanno scoperto che esiste una finestra temporale in cui è possibile apprendere una seconda lingua senza eccessive difficoltà: va dalla nascita fino ai 17-18 anni. In questo periodo, spiegano i ricercatori, la mente è più elastica ed è in grado di assorbire nuove informazioni e adattarsi alle differenze grammaticali. Superata questa fase, l’apprendimento di una nuova lingua diventerebbe più faticoso, come dimostrerebbero le difficoltà incontrate dagli adulti alle prese con una nuova lingua. Ma non è tutto: gli esperti hanno osservato che se si comincia a studiare una seconda lingua dopo i 10 anni è possibile diventare molto abili a parlarla, ma solo se s’inizia prima dei 10 anni si diventa capaci di parlarla in modo fluente come la prima.