Logo salute24
19-07-2018

Tumore al colon, il ruolo di un ormone


Individuato un ormone che contribuisce allo sviluppo del cancro al colon associato all'infiammazione. Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista EMBO Molecular Medicine dai ricercatori dell’Institute for Research in Biomedicine di Barcellona (Spagna), secondo cui la scoperta potrebbe favorire lo sviluppo di nuovi trattamenti oncologici.


Gli scienziati spiegano che l'infiammazione cronica è una delle principali cause dello sviluppo del tumore al colon. Per questo motivo, hanno esaminato gli effetti dell’infiammazione acuta e cronica in alcuni topi. Hanno così scoperto che un ormone simile all'insulina, chiamato Igf-1, sarebbe in grado di favorire l’insorgere di questa forma di cancro. Inoltre, hanno osservato che inibire Igf-1 (disattivandolo geneticamente o tramite l’impiego di farmaci) consentirebbee di ridurre l’entità del tumore.


"Il nostro studio dimostra che la capacità delle cellule mieloidi di accrescere la tumorigenesi è determinata dalla proteina p38 – spiega Angel R. Nebreda, che ha coordinato la ricerca -. In particolare, abbiamo identificato l’importante contributo svolto dall'ormone Igf-1, che viene attivato dalla proteina p38 nelle cellule mieloidi. Sulla base di questi risultati, riteniamo che la scelta della terapia più adeguata dovrebbe prendere in considerazione le condizioni infiammatorie e i livelli di Igf-1 nei pazienti affetti da malattie infiammatorie intestinali o tumore associato alla colite”.