Logo salute24
26-07-2018

Alzheimer, mediana di sopravvivenza stabile a sei anni


La sopravvivenza mediana di chi soffre di Alzheimer resta stabile a sei anni. Lo evidenzia una ricerca presentata durante l’“Alzheimer's Association International Conference 2018”, in programma dal 22 al 26 luglio a Chicago (Usa), dagli scienziati del VU University Medical Center di Amsterdam (Paesi Bassi), secondo cui indipendentemente dall'età d’insorgenza della malattia, gli anni che restano da vivere alle persone che ne sono colpite sarebbero pochi.


Per individuare la speranza di vita dei pazienti che hanno ricevuto la diagnosi di Alzheimer in età relativamente giovane, gli autori hanno esaminato le informazioni sanitarie di circa 4.500 pazienti con demenza a esordio precoce. Hanno così scoperto che il periodo mediano di sopravvivenza, in tutte le fasce di età, era pari a sei anni. Non differiva, pertanto, da quello dei soggetti colpiti dalla malattia dopo i 65 anni.


“Questi risultati - spiega Hanneke Rhodius-Meester, che ha preso parte alla ricerca -, suggeriscono che, nonostante tutti gli sforzi compiuti e a dispetto del fatto che i soggetti affetti da demenza a esordio precoce  siano più giovani e probabilmente fisicamente più sani delle persone anziane, il loro tempo di sopravvivenza non è migliorato rispetto al 2000”.