Logo salute24
28-09-2018

Allergia: ne soffre un italiano su quattro



Un italiano su quattro soffre di allergie. Lo comunica Aaiito (Associazione allergologi ed immunologi italiani territoriali ed ospedalieri), sottolineando che nonostante siano estremamente diffusi, questi disturbi sono spesso sottovalutati, tanto che quasi la metà delle persone che ne soffrono non riceve né diagnosi ne terapie adeguate.


Aiito precisa che le allergie respiratorie, come asma e rinite allergica, affliggono circa 12 milioni di persone in Italia, mentre quelle alimentari colpiscono il 3-4% della popolazione adulta e il 10% dei bambini e dei ragazzi.  Circa 5 milioni di italiani punti annualmente sperimentano le allergie da veleno di imenotteri, e fra questi un numero compreso da 1 a 8 su 100 sviluppano reazioni allergiche. Infine, le allergie ai farmaci interessano il 7% a livello generale e oltre il 20% delle persone in ospedale. “Le allergie non sono rappresentate solo da un semplice raffreddore o un mal di pancia- spiega Antonino Musarra, presidente Aaiito -. Quando si parla di allergie si intendono anche forme gravi come l'asma, l'anafilassi da alimenti, farmaci e punture di imenotteri”.


Per fare in modo che la gravità delle allergie smetta di essere sottovalutata, Aaiito chiede la creazione presso il Ministero della Salute di un “Tavolo tecnico per la prevenzione e la gestione delle allergie”. In particolare, avanza quattro proposte: definire un modello per le reti cliniche che preveda ambulatori di primo livello e l’eventuale invio al secondo livello per le prestazioni più complesse; rendere più agevole l'accesso ai centri di allergologia, riducendo le differenze regionali e razionalizzando il numero e la distribuzione; rendere gratuite le principali terapie in tutta Italia, riconoscendo la cronicità delle malattie allergiche e la natura salvavita di alcuni trattamenti, come l'immunoterapia specifica per veleno di imenotteri; predisporre strategie volte a favorire la diagnosi precoce.