Logo salute24
05-10-2018

Stress: nemico della fertilità



Lo stress potrebbe rappresentare un nemico per la fertilità. Lo rivela uno studio pubblicato su American Journal of Epidemiology dai ricercatori della Boston University School of Public Health di Boston (Usa), secondo cui le coppie in cui la partner femminile è stressata hanno minori probabilità di concepire un figlio.


Gli autori hanno esaminato i dati raccolti dal Pregnancy study online (Presto), una ricerca condotta sul web tra il 2013 e il 2018, che ha seguito per circa 12 mesi 4.769 coppie intenzionate ad avere un figlio. Per misurare i livelli di stress dei partecipanti è stato utilizzato uno strumento chiamato Perceived stress scale o Pss (Scala per lo stress percepito), che è stato progettato per valutare in che misura un individuo trovi imprevedibili, incontrollabili e travolgenti le circostanze della propria vita. Al termine dell’indagine, è emerso che le donne che risultavano più stressate e che, pertanto, avevano ottenuto punteggi più alti (almeno 25)  nella scala Pss, avevano una probabilità di concepire inferiore del 13% rispetto alle donne che avevano ottenuto punteggi inferiori a 10. L’associazione tra stress e problemi di fertilità è stata ancora maggiore tra le partecipanti di età inferiore ai 35 anni.


I ricercatori non hanno trovato un'associazione tra un punteggio alto nella scala PSS tra gli uomini e le probabilità di concepimento. Ma hanno rilevato che le coppie coinvolte nello studio avevano circa il 25% di probabilità in meno di mettere al mondo un bambino quando il punteggio ottenuto dall’uomo era inferiore a 10 e quello ottenuto dalla donna era pari o superiore a 20.