Logo salute24
23-10-2018

Fisetina, arma contro l'invecchiamento



Un flavonolo presente in molti alimenti di origine vegetale, chiamato fisetina, potrebbe rappresentare un valido alleato contro l’invecchiamento. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista EBioMedicine da un team di ricercatori statunitensi coordinato da Paul D. Robbins e Laura J. Niedernhofer della University of Minnesota Medical School di Minneapolis (Usa), secondo cui questo composto sarebbe in grado di ridurre la presenza di cellule danneggiate nell’organismo.


Gli scienziati spiegano che con il passare degli anni le persone accumulano cellule senescenti, che hanno perso la capacità di dividersi. Finché si è giovani e in buona salute il sistema immunitario è in grado di eliminare queste cellule danneggiate, ma a una certa età questo processo diviene meno efficace e il corpo inizia ad accumularle. Questo fa sì che le cellule causino un'infiammazione di basso livello e rilascino enzimi che possono deteriorare i tessuti corporei.


Durante una sperimentazione condotta sui topi, i ricercatori americani hanno scoperto che la fisetina è in grado di ridurre il livello di queste cellule danneggiate nell’organismo. In particolare, hanno scoperto che somministrare il flavonolo ai roditori molto anziani ha determinato un miglioramento della loro salute e aumentato la durata della loro vita. “Questi risultati suggeriscono che possiamo estendere il periodo di salute, anche intervenendo negli ultimi anni di vita - afferma il dottor Robbins -. Ma ci sono ancora molte questioni da affrontare, come per esempio qual è il giusto dosaggio”.