Logo salute24
12-10-2018

Malattie mentali: la metà inizia all'età di 14 anni



La metà di tutte le malattie mentali inizia all'età di 14 anni. Lo sottolinea l’Organizzazione mondiale della sanità, precisando che nella maggior parte dei casi questi disturbi non vengono rilevati e, di conseguenza, i giovani che ne soffrono non ricevono trattamenti adeguati.


L’Oms sottolinea che l'adolescenza e i primi anni dell'età adulta rappresentano un momento delicato della vita, in cui si verificano molti cambiamenti rilevanti – come cambiare scuola, lasciare la casa dei genitori, iniziare a frequentare l'università o cominciare a lavorare. Questi eventi possono generare stress e apprensione e, in alcuni casi, possono favorire l’insorgenza di malattie mentali.


Secondo le stime effettuate dall’Organizzazione mondiale della sanità, la metà dei disturbi mentali si manifesta a 14 anni, ma non viene identificata né curata. La depressione costituisce la terza causa di patologie mentali tra gli adolescenti. Il suicidio è la seconda causa di morte tra i giovani di età compresa tra 15 e 29 anni. L'abuso di alcool e l’assunzione di sostanze stupefacenti tra gli adolescenti rappresenta un problema rilevante in molti paesi e può condurre all’adozione di comportamenti rischiosi, come fare sesso non sicuro o guidare in modo pericoloso. Inoltre, in questa fascia d’età è particolarmente preoccupante la diffusione di disturbi alimentari.

potrebbe interessarti anche: