Logo salute24
27-11-2018

Sclerosi multipla: troppo sale può causare infiammazione



Nei pazienti affetti da sclerosi multipla l’eccesso di sale potrebbe innescare l’infiammazione. È quanto emerge da uno studio pubblicato su Nature Immunology dai ricercatori della Yale School of Medicine di New Haven (Usa) e dell’Università di Tokyo (Giappone), secondo cui un ambiente ricco di sale potrebbe aumentare lo squilibrio tra citochine pro e anti-nfiammatorie.


Gli scienziati hanno analizzato le cellule T regolatorie (Treg) prelevate da alcune persone affette da sclerosi multipla. Queste cellule hanno il compito di controllare la risposta immunitaria regolando o sopprimendo l’attivazione di altre cellule immunitarie, in modo da impedire che si verifichino reazioni eccessive. Per questo motivo, aiutano a prevenire le malattie autoimmuni. Nel corso dell’indagine, gli autori hanno scoperto che in un ambiente ad alto contenuto di sale era presente uno squilibrio all’interno delle cellule Treg tra un tipo di citochina pro-infiammatoria chiamato interferone gamma (Ifn-γ) e un tipo di citochina anti-infiammatoria chiamata interleuchina 10 (Il-10).


I ricercatori hanno quindi utilizzato il sequenziamento dell'Rna per analizzare ulteriormente le Treg, scoprendo che una proteina chiamata beta-catenina svolge un ruolo chiave non solo nel mantenere funzionali le cellule T regolatorie, ma anche nella regolazione delle citochine Ifn-γ e Il-10. Inoltre, gli studiosi hanno osservato che la beta-catenina interagisce con un recettore proteico chiamato Ptger2 per innescare l'infiammazione indotta da un'elevata assunzione di sale. Sulla base di questi risultati, gli autori ritengono che l'asse beta-catenina-Ptger2 funzioni come un ponte tra fattori ambientali e malattie autoimmuni modulando la funzione delle cellule Treg, e che questo asse potrebbe essere coinvolto nella patogenesi della malattia autoimmune. Dato che lo squilibrio cresce negli ambienti caratterizzati da un’elevata presenza di sale, gli esperti consigliano alle persone a rischio di sviluppare la sclerosi multipla di ridurre l'apporto di sale se ne consumano troppo.