Logo salute24
30-11-2018

Nati pretermine, sono il 10% in Italia




Il 10% delle nascite In Italia è costituito da parti  pretermine. Lo sottolinea il Ministero della Salute, precisando che dai dati del sistema Neonatal network - Società italiana di neonatologia per il biennio 2015-2017, emerge che le nascite premature incidono sulla mortalità neonatale per il 50% e su quella infantile per il 40%, con un forte impatto sul Servizio Sanitario Nazionale.


I neonati pretermine sono i bambini venuti al mondo prima della 37° settimana di gestazione che, fin dai primi istanti di vita, hanno bisogno di terapie intensive neonatali adeguate. Questo si rende necessario perché i piccoli non hanno ancora maturato del tutto organi e apparati e non sono ancora capaci di adattarsi alla vita fuori dal grembo materno. In particolare, il Ministero evidenzia che l’assistenza e le cure per garantire la sopravvivenza dei neonati pretermine e per ridurre la possibilità che in futuro siano affetti da disabilità sono fondamentali soprattutto per quelli più piccoli, chiamati "molto pretermine" o "estremamente pretermine", che sono venuti al mondo rispettivamente prima della 32° o della 28° settimana di gestazione.