Logo salute24

Attività fisica regolare “toglie” al corpo trent'anni di vita biologica

Allenarsi regolarmente potrebbe aiutare a restare giovani: i settantenni che hanno sempre praticato un’attività fisica avrebbero una salute cardiovascolare simile a quella di chi ha 30 anni di meno. Lo suggerisce uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Applied Physiology da ricercatori della Ball State University di Muncie (Usa), secondo cui i muscoli degli over 70 che si sono esercitati per decenni sarebbero simili a quelli dei venticinquenni sani.

 

La ricerca ha coinvolto tre gruppi di persone: 28 ultrasettantenni (tra cui sette donne) che avevano praticato regolarmente uno sport negli ultimi cinquant'anni in modo non agonistico; 20 loro coetanei che durante l'età adulta avevano condotto una vita sedentaria; 20 ragazzi attivi di 25 anni. Gli autori hanno testato le capacità aerobiche di tutti i partecipanti e, usando campioni di tessuto, hanno misurato il numero di capillari e i livelli di alcuni enzimi presenti nei loro muscoli. I ricercatori si sono concentrati sul sistema cardiovascolare e sull’apparato muscolare perché si ritiene che peggiorino con il passare del tempo.

 

Al termine dell’analisi è emerso che i muscoli degli anziani atletici somigliavano molto più a quelli dei giovani che a quelli degli anziani sedentari. In particolare, presentavano un numero di capillari e di enzimi simile a quello dei venticinquenni. Inoltre, anche se le loro capacità aerobiche erano inferiore rispetto a quelle dei giovani, erano comunque più elevate di circa il 40% rispetto a quelle dei loro coetanei inattivi. Quando i ricercatori hanno confrontato le capacità aerobiche degli anziani sportivi con i dati relativi alle capacità ritenute “normali” durante le diverse età, sono arrivati alla conclusione che questi partecipanti mostravano una salute cardiovascolare corrispondente a quella di persone di 30 anni più giovani.


Gli autori precisano che lo studio esamina un singolo momento della vita dei volontari, per cui non può indicare con assoluta certezza che sia stato l’esercizio fisico a produrre questi benefici, cui potrebbero aver contribuito anche altri fattori come la genetica, la dieta e lo stile di vita. Tuttavia, i risultati dell’esperimento suggeriscono che l'esercizio potrebbe aiutare a restare giovani e che il deterioramento dell’apparato muscolare e del sistema cardiovascolare, che viene considerato un comune effetto dell’invecchiamento, in realtà “potrebbe non essere normale o inevitabile”.

 

Foto: Pixabay

di Nadia Comerci
Pubblicato il 27/11/2018