Logo salute24
14-12-2018

Tumore al seno, nuova tecnica per ridurre biopsie



L’impiego di una nuova tecnica potrebbe consentire di ridurre le biopsie del seno non necessarie. Lo rivela uno studio pubblicato su Radiology dagli scienziati dell’Università di Chicago (Usa) e dell’Università della California di San Francisco (Usa), secondo cui il metodo chiamato three-compartment breast (3CB) imaging sarebbe in grado di determinare la composizione biologica del tessuto tumorale.


I ricercatori spiegano che 3CB misura l'acqua, la composizione del tessuto lipidico e proteico in tutto il seno. Questo potrebbe aiutare a identificare i tumori. Per esempio, un’elevata presenza di acqua nel tessuto tumorale potrebbe indicare angiogenesi, o la produzione di nuovi vasi sanguigni, un segno precoce di sviluppo del cancro. Per valutare l’efficacia di questa tecnica, gli studiosi l’hanno utilizzata per visitare 109 donne che presentavano masse mammarie sospette, immediatamente prima della biopsia. Combinando le immagini acquisite con 3CB e la radiomica, sono stati in grado di migliorare il riconoscimento dei tumori maligni (35) e di quelli benigni (74).


L’impiego di questo metodo ha, infatti, permesso di accrescere il valore predittivo, passato dal 32% della sola interpretazione visiva a quasi il 50%. Questo comporta una riduzione di quasi il 36% delle biopsie non necessarie. La tecnica non è stata in grado d’identificare soltanto uno dei 35 tumori, dimostrando di possedere un tasso di sensibilità pari al 97%. “Questi risultati sono molto promettenti – afferma Karen Drukker che ha diretto lo studio -. La combinazione dell'analisi effettuata con 3CB con la radiomica ha permesso di ridurre le biopsie in misura notevole”.

potrebbe interessarti anche: