Logo salute24
21-12-2018

Identificata origine neurologica del dolore



Gli scienziati dell’Harvard Medical School di Boston hanno identificato l’origine neurologica del dolore. In uno studio pubblicato su Nature, hanno infatti scoperto il ruolo giocato da un gruppo di neuroni chiamati Tac1, nella reazione di fronte agli stimoli dolorosi.


I neuroni Tac1, prodotti dal cosiddetto corno dorsale, sono un insieme di cellule neuronali situate nell'estremità inferiore del midollo spinale, che trasmettono segnali al cervello e al resto del corpo. Finora la loro specifica funzione era rimasta sconosciuta, ma i ricercatori americani hanno osservato che sono coinvolti nella risposta alla sofferenza fisica. Per scoprirlo, hanno valutato le reazioni al dolore in due gruppi di topi: nei primi i neuroni Tac1 erano stati chimicamente disattivati, mentre nei secondi risultavano intatti (gruppo di controllo).


I roditori con i neuroni Tac1 inattivi ​​presentavano normali riflessi di fuga quando erano esposti a uno stimolo doloroso, e si comportavano come gli altri quando dovevano allontanarsi da punture o da fonti di calore o di freddo. Tuttavia, a differenza degli altri, non si sono leccati le zampe quando gli scienziati le hanno spruzzate con una sostanza calda. I topi con i neuroni Tac1 integri, invece, le hanno leccate a lungo per lenire il dolore. Lo stesso è avvenuto quando le zampe di tutti gli animali sono state pizzicate.


Secondo gli esperti, la perdita di sensibilità a uno specifico tipo di dolore prolungato sarebbe molto simile a quella osservata nelle persone colpite da ictus o da tumori in una particolare area del centro di elaborazione del dolore nel cervello, il talamo, che li rende incapaci di percepire il dolore duraturo. Sulla base di queste osservazioni, gli autori ritengono che i neuroni Tac1 svolgano un ruolo fondamentale nelle risposte tempestive al dolore, ma non siano coinvolte nelle reazioni difensive-riflessive alle minacce esterne.