Logo salute24

Ansia e depressione, danni alla salute come fumo e obesità

Ansia e depressione spie di possibili problemi di salute. Queste due condizioni potrebbero infatti anticipare l'insorgenza di alcuni disturbi e patologie, dalla pressione alta al mal di schiena al mal di testa, con effetti simili a quelli di fattori di rischio come l'obesità e la dipendenza dal fumo di sigaretta. Pertanto, proprio come questi, anche l'ansia e la depressione dovrebbero essere considerati con più riguardo dai medici. È quanto ha rilevato uno studio realizzato dalla University of California di San Francisco (Stati Uniti) e pubblicato su Health Psychology, rivista scientifica dell'American Psychological Association.

 

Il legame tra corpo e mente è dunque chiaro: “I sintomi della depressione e dell'ansia sono fortemente correlati con uno stato di salute fisica precaria, ma queste condizioni continuano a ricevere un'attenzione limitata nell'ambito dell'assistenza sanitaria rispetto a fumo e obesità”, dice Andrea Niles, fra gli autori dello studio.

Il doppo di probabilità di soffrire di mal di testa

Sono stati oltre 15 mila gli individui coinvolti nello studio. Il team di ricerca ha analizzato i dati sanitari riferiti a una popolazione di 68 anni di età media. Le patologie (malattia cardiaca, ictus, artrite, pressione alta, diabete, tumore) e sintomi somatici (problemi a stomaco, dispnea o fame d'aria, vertigini, mal di schiena, mal di testa, dolore oculare e difficoltà alla vista) sono stati valutati in due occasioni in un periodo di quattro anni.

Di questi il 14% erano fumatori (2.125 soggetti), il 31% erano obesi (4.737) e il 16% (2.225) soffriva di ansia e depressione a livelli gravi. Per questi ultimi partecipanti le probabilità di soffrire di diversi disturbi erano molto più elevate di quelli con una buona salute mentale: il rischio di insorgenza di condizioni a carico del cuore era aumentato del 65%, quello di ictus del 64%, quello di ipertensione del 50% e dell'87% quello di artrite. “Questo eccesso di rischio è simili a quelli riscontrati nei partecipanti che fumano o che sono obesi”, dice un altro ricercatore coinvolto nello studio, Aoife O'Donovan. “Per l'artrite, gli alti livelli di ansia e depressione sembravano conferire un rischio maggiore rispetto al fumo e all'obesità”.

Anche le probabilità che sorgessero sintomi come mal di testa, mal di stomaco, mal di schiena e fame d'aria erano più alte nel gruppo di persone con ansia e depressione. Ad esempio le probabilità di essere colpiti da mal di testa erano superiori del 161% mentre fra gli obesi e i fumatori non c'era alcun aumento.

Cura della salute mentale utile anche per sistemi sanitari

A differenza delle altre condizioni valutate, i ricercatori hanno visto che gli elevati livelli di depressione e ansia non erano associati con l'incidenza dei tumori. Questo dato – come sottolineano gli autori – conferma i risultati di precedenti studi ma contraddice un'idea condivisa da molti pazienti: “I nostri dati sono coerenti con molti altri studi che mostrano che lo stress psicologico non è un fattore che predice l'insorgenza di molti tipi di tumore. Oltre a evidenziare il fatto che la salute mentale è rilevante per un ampio insieme di patologie, è importante ricordare questa mancata associazione. Bisogna smettere di attribuire le diagnosi di tumore a storie di stress, depressione e ansia”, sottolinea O'Donovan.

La depressione, secondo i dati dell'Oms, l'Organizzazione mondiale della Salute, colpisce 300 milioni di individui nel mondo ed è la principale causa di disabilità. Alla luce del suo valore predittivo di ulteriori problemi di salute, così come l'ansia meriterebbe di non essere trascurata nella valutazione di un paziente, con innegabili vantaggi anche in un'ottica di sostenibilità economica: “Il trattamento della salute mentale può determinare risparmi per i sistemi sanitari”.

 

Foto: Pixabay

di Vito Miraglia
Pubblicato il 20/12/2018

potrebbe interessarti anche: