Logo salute24

Raffreddore e sintomi influenzali, il ruolo della meditazione

La meditazione potrebbe proteggere da raffreddore e sintomi influenzali. Lo suggerisce uno studio pubblicato sulla rivista Plos One dai ricercatori dell'Università del Wisconsin di Madison (Usa), secondo cui questa pratica aiuterebbe a prevenire le malattie respiratorie, perché abbasserebbe i livelli di stress.

 

Gli autori hanno monitorato lo stato di salute di 390 persone di età compresa tra 30 e 69 anni, che sono state suddivise in tre gruppi: i membri del primo hanno seguito un corso di ginnastica per otto settimane, i secondi hanno partecipato a un corso di meditazione per otto settimane, mentre i terzi non hanno preso parte a nessuna lezione (gruppo di controllo). Nessuno dei partecipanti aveva mai praticato la meditazione prima dell’inizio dello studio. In media, i soggetti soffrivano di malattie respiratorie una volta l’anno.

 

I volontari hanno seguito i corsi tra settembre e ottobre, ma i ricercatori li hanno tenuti sotto osservazione fino a maggio, per verificare se nei mesi successivi all’esperimento avessero contratto infezioni respiratorie. L’indagine ha evidenziato che nel corso di otto mesi tra i soggetti che avevano praticato la meditazione si sono verificati 112 casi d'influenza e raffreddore, che hanno determinato la perdita totale di 73 giorni di lavoro.

 

Tra i partecipanti che avevano seguito le lezioni di ginnastica, i casi d’influenza e raffreddore sono stati 120 e le giornate lavorative perse 82. Infine, nel gruppo di controllo sono stati registrati 134 casi di malattie respiratorie, che hanno provocato la perdita di 105 giorni di lavoro. Inoltre, i volontari che avevano praticato l’esercizio fisico o la meditazioni hanno effettuato meno visite mediche rispetto agli altri, e hanno mostrato dei miglioramenti in termini di qualità del sonno, di livelli di stress e di salute mentale generale.

 

Secondo gli autori, gli effetti benefici della meditazione sarebbero riconducibili soprattutto alla riduzione dello stress che, com’è noto, aumenta le infiammazioni e può avere un impatto negativo sul sistema immunitario. Dato che molti disturbi fisici possono essere aggravati dall’affaticamento mentale, mentre altri possono essere dovuti all’indebolimento delle difese dell’organismo, gli studiosi ritengono che la meditazione rappresenti un metodo relativamente privo di rischi per ridurre lo stress e rafforzare il sistema immunitario.

 

Foto: Pixabay

di Nadia Comerci
Pubblicato il 25/01/2019