Logo salute24

Frutta e verdura fanno bene anche alla salute mentale

Aumentare il consumo quotidiano di frutta e verdura potrebbe migliorare il benessere mentale. Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Social Science & Medicine dai ricercatori britannici dell’Università di Leeds e dell’Università di York, secondo cui basterebbe mangiare una sola porzione extra di vegetali al giorno per ottenere benefici equiparabili a quelli raggiungibili camminando quotidianamente almeno 10 minuti per 8 giorni in più al mese.

 

“È ormai dimostrato che mangiare frutta e verdura può giovare alla salute fisica – osserva Neel Ocean, che ha diretto lo studio -. Recentemente, nuovi studi hanno suggerito che potrebbe anche migliorare il benessere psicologico. La nostra ricerca ha verificato questa relazione partendo dai risultati di precedenti lavori condotti in Australia e Nuova Zelanda, utilizzando un campione molto più ampio costituito da cittadini britannici. Anche se è necessario condurre ulteriori ricerche per dimostrare il rapporto di causa-effetto, i risultati sono chiari: le persone che mangiano più frutta e verdura mostrano un livello più alto di benessere mentale e un grado maggiore di soddisfazione per la propria qualità di vita rispetto a quelli che ne consumano di meno”.

 

Nel corso dell’indagine, gli autori hanno monitorato lo stato di salute, la dieta e le abitudini di un gruppo di volontari che avevano preso parte allo studio “UK Household Longitudinal Survey”. Dopo aver escluso altri fattori che possono influenzare il benessere mentale - come età, istruzione, reddito, stato civile, condizione lavorativa, stile di vita, salute e il consumo di altri alimenti come pane o latticini -, i ricercatori hanno rilevato un'associazione positiva tra salute mentale e assunzione elevata di frutta e verdura. In particolare, gli scienziati hanno scoperto che mangiare solo una porzione extra di frutta e verdura al giorno potrebbe influenzare positivamente il benessere mentale, in modo simile a camminare (per almeno 10 minuti) circa 8 giorni in più al mese.

 

“Nonostante si stiano accumulando le prove dei benefici per la psiche dell’assunzione di frutta e verdura, i dati dimostrano che la maggior parte delle persone che vivono nel Regno Unito ne consumano meno delle cinque porzioni giornaliere raccomandate – sottolinea Peter Howley, che ha preso parte alla ricerca -. Incoraggiare l’adozione di abitudini alimentari migliori potrebbe fare bene non solo alla salute fisica nel lungo termine, ma potrebbe anche migliorare il benessere mentale nel breve termine”.

 

Foto: © lassedesignen - Fotolia

di Nadia Comerci
Pubblicato il 12/02/2019