Logo salute24
18-02-2019

Influenza, superato picco stagionale



Dopo aver raggiunto il picco stagionale, i casi d’influenza hanno iniziato a diminuire. Tuttavia, l’incidenza resta ancora alta. Lo evidenzia il bollettino InfluNet dell'Istituto superiore di sanità (Iss), basato sui dati inviati da 805 medici sentinella, che con cadenza settimanale trasmettono le informazioni sulla frequenza delle sindromi influenzali tra i propri assistiti.


Nella sesta settimana del 2019 (3-10 febbraio), il numero dei casi d’influenza ha iniziato a diminuire, dopo che nella precedente settimana era stato raggiunto il picco stagionale (livello d’incidenza pari a 14,1 casi per mille assistiti). Tuttavia, tra il 3 e il 10 febbraio l'incidenza resta comunque alta, pari a 12,75 casi per mille assistiti. Nella sesta settimana del 2019 sono stati stimati circa 771.000 casi d’influenza, per un totale, dall'inizio della sorveglianza, di circa 5.276.000 casi.


L'incidenza è diminuita soprattutto tra i bambini di età inferiore ai 5 anni, attestandosi a 36,17 casi per mille assistiti. Nella fascia di età 5-14 anni è invece pari a 20,68 casi per mille assistiti, nella fascia di età 15-64 anni a 11,49 casi per mille assistiti e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni è pari a 5,06 casi per mille assistiti. Le regioni maggiormente colpite sono Lombardia, Umbria, Marche e Abruzzo.

potrebbe interessarti anche: