Logo salute24
19-02-2019

Batteri intestinali, esercizio fisico ne migliora la varietà



L'esercizio fisico sarebbe in grado di aumentare la varietà dei batteri intestinali. Lo suggerisce uno studio pubblicato su Experimental Physiology dai ricercatori dell’Università dell’Alabama di Birmingham (Usa), che sottolineano che una maggiore diversità del microbiota intestinale è correlata a una salute migliore.


Gli autori precisano che studi precedenti avevano evidenziato che una maggiore idoneità cardiorespiratoria tendeva a coincidere con una maggiore diversità del microbiota intestinale, ma non era chiaro se questa relazione fosse dovuta alla percentuale di grasso corporeo o all’attività fisica praticata. Per scoprirlo, i ricercatori hanno coinvolto 37 donne che in passato avevano avuto un tumore al seno e che avevano completato il trattamento oncologico da almeno un anno – queste terapie provocano, infatti, cambiamenti fisiologici dannosi per la salute cardio-metabolica, tra cui una maggiore percentuale di grasso corporeo e una diminuzione della capacità cardiorespiratoria.


Alle partecipanti è stato chiesto di eseguire un test di allenamento progettato per stimare il picco di fitness cardiorespiratorio e il dispendio energetico totale. Inoltre, gli scienziati hanno analizzato il loro microbiota intestinale. I risultati dell’indagine hanno rivelato che le donne con il più alto livello di fitness cardiorespiratorio presentavano una diversità di microbiota intestinale significativamente maggiore rispetto alle partecipanti meno allenate. Ulteriori analisi hanno evidenziato che, indipendentemente dalla percentuale di grasso corporeo, l'idoneità cardiorespiratoria influenzava la varietà dei batteri intestinali delle volontarie. Alla luce di questi risultati, gli autori concludono che praticare uno sport potrebbe fare bene alla salute anche perché migliorerebbe la composizione della flora batterica intestinale.