Logo salute24
02-04-2019

Microgel contro infezioni chirurgiche



Rivestire i dispositivi medici impiantabili con un microgel potrebbe aiutare a combattere le infezioni ospedaliere. È quanto emerge da uno studio pubblicato su Biomaterials dai ricercatori dello Stevens Institute of Technology di Hoboken (Usa), che hanno sviluppato una sostanza capace di rilasciare micro-dosi mirate di antibiotici in presenza di batteri.


Gli scienziati hanno realizzato un microgel composto da elementi 100 volte più piccoli del diametro di un capello umano, in grado di assorbire gli antibiotici. Il composto è regolato da cariche elettriche, per cui l'attività elettrica di un batterio in avvicinamento provoca la fuoriuscita degli antimicrobici, ostacolando lo sviluppo d’infezioni. I ricercatori spiegano che il microgel potrebbe essere applicata a un'ampia gamma di dispositivi medici, come valvole cardiache, protesi e suture chirurgiche. Inoltre, potrebbe risultare particolarmente utile negli ospedali da campo, dove le infezioni si verificano in un quarto dei casi di lesione da combattimento.


Il team precisa che a differenza dei trattamenti tradizionali che prevedono un ampio uso di antibiotici, il rilascio dei farmaci da parte del microgel è mirato e le quantità di antimicrobici rilasciate sono sufficienti per uccidere i singoli batteri. Di conseguenza, l’uso del composto potrebbe anche contribuire a contrastare l’antibiotico-resistenza.