Logo salute24

Sorridere rende davvero più felici

Sorridere potrebbe davvero far sentire le persone più felici. Lo suggerisce uno studio pubblicato sulla rivista Psychological Bulletin dai ricercatori dell'Università del Tennessee di Knoxville (Usa) diretti da Nicholas A. Coles, che afferma: “È opinione diffusa che possiamo sentirci un po' più felici semplicemente sorridendo, o che se ci accigliamo il nostro stato d'animo diventa più serio. Ma in realtà gli psicologi contestano questa convinzione da oltre 100 anni”.

 

Gli autori spiegano che il disaccordo degli psicologi nei confronti di quest’ipotesi è diventato più evidente nel 2016, quando 17 team di ricercatori non sono riusciti a replicare un noto esperimento che aveva dimostrato che sorridere può far sentire le persone più felici. “Alcuni studi non hanno rilevato prove del fatto che le espressioni facciali possano influenzare gli stati emotivi – spiega il dottor Coles -. Ma non possiamo concentrarci sui risultati di uno studio in particolare. Gli psicologi hanno testato la validità di questa idea fin dai primi anni '70, per cui abbiamo deciso di esaminare tutte le prove a disposizione”.

 

I ricercatori hanno analizzato i risultati di 138 ricerche che erano state condotte nell’arco di quasi 50 anni e che avevano coinvolto oltre 11.000 partecipanti provenienti da tutto il mondo. Il loro obiettivo era quello di comprendere se le espressioni del viso fossero effettivamente in grado d’indurre le persone a sperimentare le emozioni che vi erano collegate. Al termine dell’indagine, hanno scoperto che le espressioni facciali avrebbero un piccolo impatto sugli stati emotivi. Per esempio, sorridere farebbe sentire le persone più felici, accigliarsi le farebbe sentire più arrabbiate e assumere un'espressione corrucciata le farebbe sentire più tristi.

 

“Non pensiamo che per raggiungere  la felicità basti sorridere – precisa il dottor Coles -. Ma questi risultati sono rilevanti perché forniscono un indizio su come la mente e il corpo interagiscano per modellare l’esperienza cosciente delle emozioni. Abbiamo ancora molto da comprendere sugli effetti delle espressioni facciali, ma questa meta-analisi ci avvicina a capire come funzionano le emozioni”.

 

Foto: 1871454_Pixabay

di Nadia Comerci
Pubblicato il 15/04/2019