Logo salute24
16-04-2019

Smettere di fumare? Più facile in due



Le probabilità di riuscire a smettere di fumare sono sei volte maggiori se si prova a rinunciare alle sigarette in compagnia del proprio partner. È quanto emerge da uno studio presentato dai ricercatori dell'Imperial College di Londra (Regno Unito) durante “EuroPrevent 2019”, il congresso scientifico della Società Europea di Cardiologia che si è svolto dall’11 al 13 aprile a Lisbona (Portogallo).


Lo studio ha coinvolto 222 fumatori che presentavano un alto rischio di sviluppare malattie cardiovascolari o che avevano subito un infarto. Gli scienziati hanno reclutato anche i loro partner: 99 erano fumatori (45%), 40 erano ex fumatori mentre 83 non avevano mai avuto questo vizio. Le coppie sono state suddivise in quattro gruppi, ciascuno dei quali ha seguito un programma di 16 settimane per smettere di fumare. Un programma prevedeva l’assunzione della vareniclina, un farmaco utilizzato per trattare la dipendenza da nicotina, mentre gli altri prevedevano una terapia sostitutiva basata sull’utilizzo di cerotti e gomme alla nicotina.


Al termine dell’esperimento, è emerso che il 64% dei partecipanti aveva smesso di fumare e che tra i loro partner il numero dei non fumatori era arrivato al 75% - mentre all’inizio si fermava al  55%. Gli scienziati hanno scoperto che le probabilità di smettere di fumare dopo 16 settimane di trattamento erano più alte di 5,83 volte tra i soggetti che ci avevano provato insieme al loro compagno, rispetto a quelli che avevano tentato di farlo da soli. Di conseguenza, ritengono che provare a rinunciare al tabacco in coppia aumenti significativamente le probabilità di successo.