Logo salute24
06-05-2019

Infezioni urinarie, bere succo di mirtillo



Bere succo di mirtillo potrebbe aiutare a prevenire le infezioni delle vie urinarie. È quanto emerge da uno studio pubblicato sul Journal of Natural Products dai ricercatori dell’Università del Mississippi di Oxford (Usa) e dell’Università della Georgia di Athens (Usa), che hanno identificato gli oligosaccaridi responsabili dell’azione benefica del frutto.


Studi precedenti hanno dimostrato che bere succo di mirtillo può impedire ai batteri che provocano le infezioni urinarie di attaccarsi alle cellule che rivestono l’apparato urinario. Per accertarsene, gli autori hanno nutrito un gruppo di maiali di sesso femminile con mirtilli essiccati in polvere. Successivamente, hanno raccolto e analizzato le loro urine utilizzando la cromatografia, in modo da separarne le componenti in frazioni costituite da molecole di dimensioni diverse. Hanno quindi verificato quali sostanze, all’interno dei campioni, fossero in grado di ostacolare la capacità dei batteri Esterichia coli di aderire alle cellule del tratto urinario.


Al termine dell’esperimento, gli scienziati hanno scoperto che le proantocianidine - i composti precedentemente indicati come possibili responsabili delle proprietà preventive del mirtillo -, erano assenti dalle frazioni urinarie attive. Hanno invece osservato che la capacità dei mirtilli d’impedire ai batteri di attaccarsi alle cellule dell’apparato urinario era dovuta all’azione degli oligosaccaridi chiamati arabinoxilanglucani octasaccaridi. Questi carboidrati complessi, spiegano  i ricercatori, sono difficili da individuare e isolare, e questo potrebbe spiegare perché in precedenza non erano stati identificati come i responsabili della capacità dei mirtilli di prevenire le infezioni urinarie.

potrebbe interessarti anche: