Logo salute24

Yogurt abbassa rischio adenomi intestinali

Gli uomini che consumano almeno due porzioni a settimana di yogurt avrebbero meno probabilità di sviluppare adenomi intestinali – formazioni precancerose che possono precedere l’insorgenza del tumore all’intestino. Lo suggerisce uno studio pubblicato sulla rivista Gut da un gruppo di ricerca statunitense diretto da Xiaobin Zheng, della Washington University School of Medicine di St. Louis.

 

Indagini precedenti avevano dimostrato che il consumo regolare di yogurt potrebbe ridurre il rischio di cancro intestinale, perché modificherebbe la composizione e il volume dei batteri che sono presenti nell’apparato digerente. Ma questo è il primo studio a dimostrare che l'assunzione dell’alimento potrebbe anche ridurre il pericolo di sviluppare gli adenomi, soprattutto quelli localizzati nel colon e quelli che hanno maggiori probabilità di  diventare cancerogeni. Per scoprirlo, gli scienziati hanno monitorato ogni quattro anni le condizioni sanitarie, lo stile di vita e la dieta di 32.606 uomini che avevano preso parte allo studio “Health professionals follow up study” e di 55.743 donne che avevano partecipato all’indagine “Nurses health study”. Tutti i partecipanti avevano effettuato un'endoscopia intestinale tra il 1986 e il 2012. Durante il periodo di osservazione, i partecipanti maschi hanno sviluppato 5.811 adenomi mentre le volontarie 8.116.

 

Al termine dell’indagine, gli autori hanno scoperto che nel sesso maschile il consumo di due o più porzioni a settimana di yogurt era associato a un rischio più basso del 19% di sviluppare gli adenomi di tipo convenzionale, e del 26% di sviluppare gli adenomi altamente suscettibili di diventare cancerogeni e quelli situati nel colon piuttosto che nel retto. Tra le donne non è invece stata rilevata un’associazione significativa tra il consumo dell’alimento e le probabilità di sviluppare adenomi.

 

I ricercatori precisano che si tratta di uno studio osservazionale e che, pertanto, non può indicare la causa di questo fenomeno. Ma ipotizzano che il Lactobacillus bulgaricus e lo Streptococcus thermophilus, due batteri generalmente presenti nello yogurt, potrebbero ridurre il numero di sostanze chimiche che causano il cancro intestinale. Inoltre, la minore probabilità di sviluppare gli adenomi localizzati nel colon potrebbe essere in parte dovuta alla minore acidità (pH) che caratterizza quest’area dell'intestino, e che lo renderebbe un ambiente più ospitale per i due tipi di batteri. In alternativa, gli esperti suggeriscono che lo yogurt potrebbe avere proprietà antinfiammatorie e ridurre la permeabilità dell'intestino, che risulta associata alla presenza di adenomi.

 

Foto: Deborah Breen Whiting - Pixabay

di Nadia Comerci
Pubblicato il 19/06/2019

potrebbe interessarti anche: