Logo salute24
04-07-2019

Fumo, problemi respiratori e aspettativa di vita



Identificata un’associazione tra problemi respiratori e aspettativa di vita: gli anziani affetti da disturbi delle vie aree avrebbero maggiori probabilità di andare incontro a una morte precoce. Questo sarebbe valido indipendentemente dal fatto che siano fumatori o che non abbiano questo vizio. Lo sostiene una ricerca pubblicata su Respirology dagli scienziati della Monash University di Melbourne (Australia), che hanno monitorato per 22 anni lo stato di salute di 2.087 anziani australiani.


L’indagine ha evidenziato che i soggetti che avevano il respiro corto avevano un'aspettativa di vita più breve rispetto agli altri, indipendentemente dal fatto che fumassero o meno. Inoltre, gli ex fumatori che presentavano tosse e i fumatori che respiravano con affanno avevano meno probabilità di vivere a lungo rispetto a chi non aveva mai fumato e non presentava questi sintomi.


Nello specifico, i ricercatori hanno osservato che l'aspettativa di vita di un uomo di 70 anni che non aveva mai fumato e che non soffriva di problemi respiratori era di 16,6 anni. Invece, un settantenne che fumava e presentava tosse, respiro corto e affannoso aveva una speranza di vita inferiore di 4,93 anni - 2,99 anni a causa del fumo e il resto a causa dei problemi respiratori.