Logo salute24

Incredibile Hulk, polemiche per le sigarette nel film

Il generale Thunderbolth Ross è sempre in compagnia delle sue inseparabili “amiche”, e così pure la maggior parte dei cattivi di turno. Accade nella pellicola dell`“Incredibile Hulk”, la nuova versione con Ed Norton che, ancora prima di uscire nelle sale, già genera grandi polemiche.
Sull’eccessiva presenza delle sigarette si sono pronunciati i medici dell’American Medical Association, secondo cui la visione dei personaggi del film che fumano le sigarette incentiverebbe gli adolescenti, target principale del film, a farlo a loro volta. Da diversi anni ormai infatti la presenza delle sigarette sul grande schermo è oggetto di dispute legate alla convinzione che spesso alcuni personaggi vengono presi a modello, anche se non sempre consapevolmente, dai più giovani.
“Gli studios di Hollywood dovrebbero sentirsi in particolare imbarazzo nell`utilizzare film tratti da fumetti, il cui target principale sono bambini e giovani, per promuovere il consumo di tabacco”, afferma Dianne Fenyk, dell’American Medical Association.
Ang Lee, nella sua versione del “suo” Hulk del 2003, aveva privato il generale delle sigarette, che invece nel fumetto da cui la pellicola è tratta accompagnano sempre il personaggio. La Marvel, in questa nuova versione, ha invece deciso di fare come la versione cartacea, e di mantenere al generale Ross, impersonato da William Hurt, il suo carattere di fumatore. Ed è stato proprio questo cambiamento rispetto alla versione di Lee ad alimentare le polemiche.

di ida casilli
Pubblicato il 10/09/2008