Logo salute24

Ufficio e computer: così si risolvono i «tecno-malanni»

Almeno 8 ore al giorno davanti al pc. Tra chi studia e chi lavora dietro a una scrivania tutto il giorno, alzi la mano chi non ha mai sofferto di mal di schiena, di torcicollo o di indolenzimento della mano o delle dita. Sono diversi i "mali ortopedici" che si nascondono dietro ad alcuni strumenti tecnologici di cui, oggi, non si può più fare a meno. Ne parla a Salute24 Sandro Giannini, direttore della Clinica Ortopedica dell`Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna.
1. Posture scorrette in ufficio: i consigli contro il mal di schiena
2. Il pollice da blackberry
3. Shoulder phone crunch
4. Il mal di mouse
C`è il "pollice da blackberry", disturbo che colpisce chi, preso dalla `febbre` dello smart phone, tende a usare eccessivamente il telefonino per mandare le email. Poi c`è il dolore alla schiena a causa del computer, colpa della postura sbagliata tenuta a lungo davanti al monitor. E lo "shoulder phone crunch", la spalla indolenzita per l`abitudine di reggere la cornetta del telefono tra la spalla e l`orecchio. E, ancora, c`è la sindrome del tunnel carpale, un dolore al polso che si irradia fino alla mano a causa dell`uso - sbagliato - del mouse. Sono diversi i fattori che contribuiscono a provocare schiene e articolazioni dolenti: primo fra tutti, la permanenza prolungata alla scrivania, unita poi all`uso del telefono, del computer e del mouse - spesso anche in simultanea - e all`utilizzo - spesso errato - delle sedie reclinabili e regolabili in altezza. Troppo spesso, poi, i dolori vengono sottovalutati e trascurati, con il risultato che il danno peggiora e ci si ritrova costretti a ricorrere agli antinfiammatori, quando non a vere e proprie operazioni chirurgiche. 

di Miriam Cesta
Pubblicato il 28/01/2009