Logo salute24

Gb: si risveglia dal coma con un bacio

Dopo due settimane di coma farmacologico, una donna inglese di 34 anni si è risvegliata e la sua storia ha conquistato le prime pagine dei giornali del Regno Unito. A provocare l`inaspettato ritorno alla vita sarebbe stato infatti un bacio del marito.
Emma (nella foto con il marito) era entrata in coma dopo un infarto. Prima la rianimazione disperata, seguita dalla perdita di coscienza poi. Secondo i medici il risveglio sarebbe stato poco probabile. Il marito Andrew, come racconta l`edizione online del “Daily Mail”, gli è stato accanto notte e giorno e ha cercato in tutti i modi di trasmetterle segnale della sua presenza, compreso un nastro sul quale aveva registrato i pianti del loro bimbo neonato e la voce della loro figlioletta che cantava come un ritornello dolcissimo e straziante “svegliati mamma!!”.
Nonostante le cure e i i tentativi della famiglia, le condizioni di Emma sono rimaste stabili e per i medici le probabilità che, terminato il coma indotto, la donna potesse riacquistare la sua vita normale. Finché, nella totale disperazione, il marito ha espresso un ultima richiesta: “Se puoi sentirmi, ti prego di darmi un bacio”.
La reazione è stata sorprendente: la donna ha ruotato il capo verso il marito, ha mosso le labbra, accostandole a quelle dell`uomo. “Non credevo ai miei occhi – ha raccontato il marito al quotidiano britannico – il mio cuore batteva fortissimo. É come se un enorme peso si fosse improvvisamente sollevato”. Un episodio che ha lasciato di stucco anche i medici, che ora non sanno spiegare il motivo dell`improvviso risveglio.
“Non ricordo nulla delle ultime settimane - ha detto Emma dopo essersi svegliata -. Per fortuna Andrew era con me, senza di lui sarei perduta". Ora Emma sta meglio, anche se l`arresto cardiaco ha lasciato le sue tracce. La mancanza di ossigeno ha prodotto dei deficit cerebrali, tra i quali un indebolimento della memoria a breve termine.

di lidia baratta
Pubblicato il 28/01/2009