Logo salute24

Antiossidanti: efficacia ridotta, se presi con il latte

Il latte come la criptonite: in sua presenza gli antiossidanti "perdono potere". È quanto emerge dallo studio pubblicato su Free Radical Biology and Medicine dai ricercatori dell`Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione, secondo cui l`associazione tra le due sostanze annulla gli effetti benefici degli antiossidanti.
La ricerca ha coinvolto 11 volontari, 6 uomini e 5 donne, cui è stato richiesto di consumare, dopo un periodo di digiuno, 200 g di mirtilli più 200 ml di acqua, e, a distanza di una settimana, 200 g di mirtilli più 200 ml di latte intero. I soggetti sono anche stati sottoposti al  prelievo di sangue sia prima, sia 1, 2 e 5 ore dopo l`assunzione del cibo.
Dai risultati è emerso che i mirtilli, presi da soli, determinavano un potenziamento significativo delle difese antiossidanti plasmatiche endogene e dei livelli di acido caffeico e acido ferulico nel plasma. In associazione con il latte, invece, i valori restavano invariati e la concentrazione de due acidi fenolici nel plasma si riduceva notevolmente rispetto al consumo dei frutti da soli.
Gli antiossidanti, spiega Mauro Serafini, che ha coordinato la ricerca, sono caratterizzati da una "scarsa biodisponibilità", cioè viene assorbito solo un ammontare compreso "tra l`1 e il 5% della quantità ingerita".  "Comprendere come l`associazione tra alimenti diversi possa modificare le loro proprietà" può essere utile in quanto "i cibi vengono consumati - continua Serafini - nell`ambito di un pasto, cioè associati tra loro, con effetti che potrebbero essere molto diversi da quelli che avremmo se gli alimenti fossero consumati da soli". Capire questo meccanismo, dunque, "consentirebbe - è la conclusione del ricercatore - di valutare correttamente il ruolo degli  antiossidanti nella prevenzione dello stress ossidativo e di suggerire ai consumatori le corrette modalità di consumo per ottimizzare l`apporto di molecole bioattive funzionali".

di nadia comerci
Pubblicato il 12/02/2009

potrebbe interessarti anche: