Logo salute24

Un gene fermerà l’infarto

Una variante di un gene sarebbe responsabile di una migliore resistenza alle malattie cardiovascolari. È il risultato di uno studio pubblicato sul Journal of the American Heart Association realizzato da una collaborazione tra studiosi dell’Università di Newcastle, in Gran Bretagna, e di Groeningen, in Olanda.
La ricerca, effettuata su un campione di 147 mila persone, ha rivelato che una specifica variante genetica del gene CETP diminuisce del 5% il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari.
Tutte le persone che, quindi, hanno nel corredo genetico questa particolare variante, hanno minori probabilità di morire a causa di infarti, ictus e di altre malattie cardiovascolari. Secondo lo stesso studio, sarebbe circa un terzo della popolazione occidentale a possedere questa “protezione” per le arterie.

di ida casilli
Pubblicato il 14/07/2008