Logo salute24
Senato%281%29
Articoli Correlati

Biotestamento: a tempo e non vincolante Oggi il voto finale

Non vincolante e della durata massima di 3 anni, dopo i quali il biotestamento, per essere valido, dovrà essere riconfermato. Si acuisce lo scontro intorno al testamento biologico, dopo l`approvazione dell`emendamento proposto dall`Udc che modifica l`articolo 4 del disegno di legge. Dura l`accusa da parte dell`opposizione. Il Pd parla di "legge svuotata", mentre l`Italia dei valori si prepara al referendum e la maggioranza difende le modifiche.
Il voto finale sul ddl Calabrò è atteso per oggi alle 18. Tutti gli articoli sono stati votati e approvati in mattinata, alle 17 la diretta tv sulle dichiarazioni di voto. Che si preannuncia infuocata. In particolare dopo il via libera all`emendamento a prima firma del deputato dell`Udc Fasson che ha soppresso la parola "vincolante" dall`articolo 4. In sostanza, il medico non sarà tenuto ad attenersi alle dichiarazioni anticipate di trattamento (Dat). "La morte della legge", secondo il Pd. Per il presidente dei Senatori, Anna Finocchiaro, "le dichiarazioni non conterranno assolutamente nulla". Rincara la dose Ignazio Marino, per il quale dopo la modifica "sono ormai prive di senso". La risposta della maggioranza è affidata al relatore, Raffaele Calabrò (Pdl), per il quale l`intenzione è quella di "tener conto delle valutazione del medico".
Cambia anche la durata. Il disegno di legge uscito dalla Commissione Igiene e Sanità del Senato prevedeva una validità di 5 anni per il biotestamento. Un emendamento a firma della senatrice Laura Bianconi (Pdl) l`ha ridotta a 3 anni, termine oltre il quale il Dat perde efficacia e dovrà essere ri-sottoscritte davanti al medico di medicina-generale.

di cosimo colasanto
Pubblicato il 26/03/2009

Altri articoli