Logo salute24

Sport anti-cefalea: bici, yoga e tennis contro il mal di testa

C’è una palestra per il corpo e una per la testa. Chi pensa che l’attività fisica peggiori il dolore cefalalgico dovrà ricredersi. Nel corso di una ricerca condotta dall’Università di Gothenburg gli scienziati hanno invece messo a punto un vero e proprio programma di allenamento indirizzato a coloro che sono costretti a convivere quotidianamente con fastidiosi e invalidanti “cerchi alla testa”. Praticare un’attività fisica aerobica che massimizzi l’assorbimento di ossigeno, affermano gli scienziati, potrebbe ridurre la frequenza dei mal di testa e migliorare quindi la qualità della vita di chi soffre di cefalee ed emicranie.
La ricerca – Gli scienziati svedesi hanno sottoposto 26 pazienti affetti da emicrania a un allenamento aerobico con la cyclette per tre volte a settimana nel corso di un anno. Esaminando il loro stato di salute prima, durante e dopo l’attività fisica, programmata perché l’assimilazione di ossigeno potesse essere molto elevata, gli scienziati hanno osservato come non vi fosse alcun peggioramento dei dolori emicranici dovuto allo sport praticato. Anzi, nel corso degli ultimi mesi di trattamento i ricercatori avrebbero registrato una significativa riduzione del numero e dell’intensità degli attacchi di mal di testa. E anche la quantità di farmaci antidolorifici utilizzati risultava calata notevolmente.
Cefalea e sport – Coloro che soffrono di frequenti cefalee appaiono in genere meno attivi fisicamente rispetto a coloro che invece vivono al riparo dai mal di testa. Ma evitando l’esercizio fisico, i cefalalgici finiscono anche per avere una minore resistenza aerobica, oltre che una più ridotta flessibilità muscolare. Per cui, dicono gli scienziati svedesi, è necessario che anche i pazienti con emicrania pratichino attività sportiva, naturalmente seguendo precisi accorgimenti. “Nonostante la quantità ottimale di esercizio fisico per pazienti con emicrania resti ancora sconosciuta – spiega Emma Varkey, co-autrice dello studio – i nostri programmi di allenamento potrebbero rappresentare un ottimo metodo per prevenire l’insorgenza delle crisi di dolore”.  
Palestra per la testa – A seconda di come viene praticata, infatti, l’attività fisica è in grado prevenire il dolore o contribuire allo scatenarsi di una crisi di mal di testa. Per chi soffre di cefalea sono quindi indicati gli sport rilassanti come lo yoga, o quelli, come il tennis o il karatè, che permettono di scaricare le tensioni muscolari. È molto utile, inoltre, svolgere esercizi a corpo libero, concentrandosi soprattutto sui muscoli di collo e spalle. Per finire, gli esperti consigliano di evitare gli sforzi eccessivi, in particolare se non si è ben allenati.

di lidia baratta
Pubblicato il 01/04/2009