Logo salute24

«Easy test» per il cancro: monitorare il tumore con una goccia di sangue

Una sola goccia di sangue in grado di rivelare ai pazienti se la terapia contro il cancro alla quale si stanno sottoponendo procede lungo il binario della guarigione: una tecnica che segnala anche le più piccole modificazioni delle cellule tumorali e che consente quindi di tenere sotto controllo le condizioni di salute di un malato anche nel corso del trattamento. È ciò che promette una ricerca americana, i cui risultati sono stati pubblicati su Nature Medicine.Il nuovo test - Grazie a speciali reagenti per differenziare i diversi tipi di cancro e a particolari analisi di laboratorio, spiegano gli studiosi della Stanford University School of Medicine, possono essere individuati in un campione biologico anche piccolissimo, come una goccia di sangue, i livelli delle proteine legate al tumore, e ne possono essere osservate le modificazioni in base ai trattamenti terapeutici. Più diagnosi, più controlli - I ricercatori spiegano che questo test potrebbe consentire di diagnosticare precocemente il tumore e di monitorare il decorso della malattia senza invasivi interventi chirurgici di biopsia: "Attualmente è necessaria l`anestesia totale e il prelievo di grandi quantità di tessuti - afferma Alice Fan, coordinatrice dello studio - mentre adesso, grazie a questo nuovo test, basta un ago per prelevare le poche cellule necessarie, consentendo inoltre ai medici di ripetere le analisi con maggiore frequenza". I prossimi passi degli scienziati - Finora, in base alle sperimentazioni condotte, questa tecnica si è rivelata validi negli studi sui tumori del sangue. Gli esperti sono adesso al lavoro per testarlo anche su altre forme maligne di cancro.

di c.s.
Pubblicato il 22/04/2009