Logo salute24

Veronesi: «Liberi di decidere, avanti con il testamento biologico»

“Problemi come quelli del caso Englaro non ci saranno più se si provvederà ad introdurre il testamento biologico”: lo ha affermato l’oncologo Umberto Veronesi. Casi come quello di Eluana si potranno evitare in futuro soltanto attraverso il testamento biologico, vale a dire, ha aggiunto il senatore del Pd a margine della presentazione della conferenza mondiale “The future of science”, solo “se la gente scriverà cosa vorrebbe fosse fatto di se stessa nel caso in cui non fosse più in grado di esprimere le sue volontà”.
In Italia la legge sul testamento biologico è ferma da due legislature. Proprio la questione se considerare l`alimentazione e l`idratazione una terapia, e quindi passibili di essere interrotte per accanimento terapeutico, è uno dei principali scogli che divide i partiti. Nel resto d`Europa invece hanno dato il riconoscimento legale al testamento biologico la Danimarca, la Germania, l`Olanda, la Francia, la Spagna e il Belgio. Nel Regno Unito è riconosciuto da una consolidata giurisprudenza. Nel resto del mondo lo ammettono gli Usa, il Canada e l`Australia. Da un recente censimento svolto dal ministero della Salute è emerso che i pazienti in coma vegetativo sono quasi 2.500.

di
Pubblicato il 14/07/2008

potrebbe interessarti anche: