Logo salute24

Stitichezza d’estate: fibre e 3 litri di acqua contro la pancia gonfia

Tre litri di acqua al giorno e mangiare fibre quotidianamente, almeno 50 grammi. Sono i due consigli che arrivano da Fabio Gaj, professore aggregato presso l`Università degli studi di Roma "La Sapienza", per combattere la stitichezza, disturbo che interessa il 30% della popolazione - di cui il 90% composto da donne - e che in questi mesi dell`anno tende a farsi sentire maggiormente a causa del cambio di stagione.
Primo consiglio: bere tanto - Ormai è un "classico", ed è noto a tutti, ma come spiega l`esperto, "è sempre meglio ribadire l`importanza dell`acqua, perché noi non abbiamo lo stimolo della sete, per cui dobbiamo abituarci a bere anche quando non ci sentiamo assetati". E gli ormai noti "due litri al giorno" non sono sufficienti: "Due litri al giorno potrebbero non bastare, soprattutto nei mesi caldi quando si suda molto - spiega Gaj -. Meglio avvicinarsi ai tre litri, per essere sicuri di bere a sufficienza per combattere la stitichezza".
Secondo consiglio: assumere fibre regolarmente, tutti i giorni - A differenza di ciò che si è comunemente portati a credere, cotte o crude non fa differenza, spiega l`esperto:"L`importante è consumarne 50 grammi al giorno, che equivalgono a un piccola porzione di zucchine cotte, o a una insalatiera bella piena di lattuga fresca". Per armarsi contro la stitichezza nei mesi caldi, precisa l`esperto, è comunque preferibile privilegiare il consumo di vegetali crudi "perché sono più leggeri delle verdure cotte, e quindi per arrivare a 50 grammi se ne devono consumare di più, introducendo quindi più fibre, e poi perché contengono più acqua dei vegetali cotti e, quindi, forniscono anche acqua, idratando ulteriormente l`organismo".

di Miriam Cesta
Pubblicato il 26/05/2009

potrebbe interessarti anche: