Logo salute24

Ancora doping al Tour: positivo lo spagnolo Beltran

Primo caso di doping al Tour de France e riguarda lo spagnolo Manuel Beltran della Liquigas. Il corridore, 37 anni, è stato trovato positivo all’eritropoietina (EPO) e fermato. Delle tracce della sostanza sono state riscontrate nel campione di urine prelevato al termine della prima tappa del Tour de France, la Brest-Plumelec. Subito è scattata una perquisizione della polizia nell’Hotel dove alloggia il team Liquigas ma, come ha tenuto a precisare il procuratore di Aurillac, Nathalie Bany, l’accertament "non ha portato a nulla" la perquisizione condotta nell`hotel dove alloggiava lo spagnolo Manuel Beltran del team Liquigas, risultato positivo ai controlli antidoping al Tour de France.
Lo ha rivelato il procuratore di Aurillac, Nathalie Bany. Il fermo del ciclista è stato revocato ieri in tarda serata, mentre è stata avviata dalla procura un`inchiesta preliminare. L’uso della versione sintetica e dopante dell’eritropoietina (EPO), un ormone altrimenti prodotto naturalmente negli esseri umani e prodotto principalmente dai reni, è molto frequente nello sport. L’Epo provoca un aumento del livello di globuli rossi nel sangue e per questo migliora lo scambio d’ossigeno, garantendo una maggiore resistenza all’esercizio fisico, ma anche un forte rischio di trombosi. L’Epo comincia a diffondersi nel circuito agonistico da quando nel 1985 il gene è stato clonato dando il via alla produzione.

di
Pubblicato il 15/07/2008

potrebbe interessarti anche: