Logo salute24

Disco e mp3 «a palla»: 1 ragazzo su 3 ha problemi di udito

Che sia in discoteca, in auto o a casa, la musica “a palla” aumenta il rischio di perdere l`udito. È quanto emerge dalla ricerca pubblicata sul Journal of Pediatrics dai ricercatori del Massachusetts Eye and Ear Infirmary dell`Harvard Medical School, secondo cui i giovani sono poco informati sul pericolo legato all`ascolto di musica a tutto volume.
Lo studio, condotto sui dati raccolti da un questionario promosso dalla tv giovanile Mtv su 2500 ragazzi, ha dimostrato che il 32% di essi aveva problemi di udito. I frequentatori delle discoteche devono pertanto stare attenti: "Bisogna evitare il rischio sordità legato all`ascolto di musica ad alto volume - spiega Roland Eavey che ha guidato la ricerca -, poiché una volta perso l`udito, il processo è permanente e non reversibile".
C`è poca informazione riguardo al rischio di perdere la facoltà di sentire: "Dal nostro ultimo studio - continuo l`esperto - è emerso che molte persone non sono ancora coscienti del pericolo che corrono, ma ce ne sono altre che, grazie soprattutto all`uso dei mezzi di comunicazione, iniziano ad acquisire una certa consapevolezza".
Lo studio evidenzia dunque la necessità di "educare" alla salute dell`orecchio. “Molti individui tendono ad adottare comportamenti a rischio: non utilizzano creme solari, cinture di sicurezza e altri accorgimenti riguardanti il proprio benessere come la tutela dell`udito. Sarebbe dunque auspicabile - conclude Eavey - far comprendere loro i vantaggi della prevenzione".

di nadia comerci
Pubblicato il 28/07/2009

potrebbe interessarti anche: