Logo salute24

«Noi ci siamo»: Aism e Deloitte insieme per beneficenza

Circa 900 tra dipendenti, collaboratori e professionisti delle 18 città sedi degli uffici del Network Deloitte hanno aderito il 12 giugno alla prima edizione di “Noi ci siamo”, l’iniziativa di collaborazione tra AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla)e Deloitte in base alla quale i dipendenti hanno potuto destinare le 8 ore lavorative ad attività di aiuto concreto per le sezioni dell’AISM presenti sul territorio.I manager e professionisti di Deloitte si sono organizzati in piccoli gruppi di lavoro, dividendosi gli impegni e organizzandosi nelle diverse attività. In primo luogo, i servizi di consulenza per risolvere bisogni specifici delle varie sezioni locali, poi l’assistenza alla persona per i malati di sclerosi multipla (in particolare il sostegno nel trasporto attrezzato, l’accompagnamento nello svolgimento delle attività quotidiane e il supporto nelle attività ricreative). Ma anche la raccolta fondi, con l’apertura di “punti solidarietà” nelle principali piazze della penisola con il fine di sensibilizzare le persone e mediante la vendita di prodotti, l’attività di segreteria attraverso l’archiviazione dei documenti e la sistemazione delle pratiche, fino ad arrivare ai lavori di manutenzione delle sedi dell’AISM (lavori di ripristino, manutenzione e miglioramento degli spazi utilizzati quotidianamente dalle sezioni nello svolgimento delle attività da parte degli associati).Le sezioni AISM coinvolte nell’iniziativa sono state quelle di: Ancona, Bari, Bergamo, Bologna, Brescia, Cagliari, Caserta, Como, Firenze, Genova, Milano, Modena, Napoli, Parma, Pavia, Perugia, Pordenone, Roma, Torino, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza.L’iniziativa italiana “Noi ci siamo” s’inserisce in un contesto più ampio, che è quello dell’IMPACT Day, la giornata di volontariato a sostegno di organizzazioni no-profit locali promossa dalla rete internazionale di Deloitte in tutto il mondo. Questo progetto, nato nel 2004, è stato protagonista nel corso degli anni di una crescita rilevante, sia in termini di Paesi aderenti sia nel numero dei partecipanti. L’edizione 2008 ha coinvolto in progetti di volontariato, costruiti sulle esigenze locali, più di 50.000 professionisti in oltre 50 paesi del mondo.(13/06/2008)

di
Pubblicato il 13/07/2008

potrebbe interessarti anche: