Logo salute24

Nuova influenza: 4.000 casi in un giorno, Sudamerica il più colpito

Quattromila casi di contagio da Nuova influenza in 24 ore. Se alcuni potevano nutrire dubbi sulla natura pandemica del virus H1N1, il dato comunicato dal centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc), conferma l`eccezionale velocità di diffusione dell`influenza e aggiorna ad almeno 163.789 i malati e a 998 le morti (7 in un giorno) nel mondo.
Nella sola Europa, i nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono stati 144, 3.607 nel resto del mondo, con casi anche in Bhutan e alle Maldive. Sul totale delle 998 vittime, invece, 35 sono europei (30 in Gran Bretagna, quattro in Spagna e uno in Ungheria). Ad essere maggiormente colpiti sono gli Stati Uniti, con 302 morti, seguiti dal Messico che fa contare 140 decessi. In Argentina, dove ieri ha perso la vita il primo italiano contagiato dal virus, i casi letali di Nuova influenza sono 137. Poche, inoltre, le informazioni dai Paesi del terzo mondo, dove una difficoltà pratica nel monitorare la situazione impedisce di avere una panoramica completa della pandemia. I casi registrati sarebbero comunque poco più di un centinaio.
La Nuova influenza sembra quindi per ora colpire maggiormente il continente latinoamericano che per primo ha avuto a che fare con il nuovo virus, mentre l`Europa conta ad oggi appena il 10% dei contagi su scala mondiale.
A margine dei numeri, invece, da più parti si inizia a far notare che, se la struttura del virus non muterà nell’immediato futuro, l’influenza non sembra particolarmente virulenta e guarisce con cure antivirali in una decina di giorni. A risultare letali, in molti casi, sono infatti le complicanze dovute a patologie pregresse che vengono aggravate dal contagio con l`H1N1.

di em.t.
Pubblicato il 28/07/2009