Logo salute24
28-07-2009

Nuova influenza: tre italiani su quattro non la temono


Gli italiani non hanno paura della Nuova influenza. A dirlo sono i risultati di un sondaggio, su scala nazionale, presentati dalla Doxa. Dallo studio si scopre che nel nostro Paese tre persone su quattro non sono preoccupati dal nuovo virus e oltre la metà ha fiducia nelle misure di prevenzione e contrasto prese dal Sistema sanitario nazionale. L`altra faccia della medaglia, riferisce l`istituto di ricerca, è rappresentata dalla notizie diffuse dai telegiornali: per molti modificano la percezione che l’influenza sia un problema lontano. Ad essere impensieriti, infatti, sono soprattutto i giovani italiani con meno di 35 anni, quella fascia d’età chiamata in causa da medici ed esperti in quanto principale vittima del virus H1N1.

La soglia di ‘’preoccupazione’’ italiana è invece solo ottava a livello mondiale. E non va diversamente in Paesi come Gran Bretagna e Spagna, duramente colpiti dall’ondata di contagi da virus H1N1 e dove, per ora, è stato registrato anche il maggior numero di morti a livello europeo. Qui come nel resto del mondo, la ‘’preoccupazione media’’ si mantiene attorno al 28% degli intervistati.

Gli unici ad avere davvero paura della Nuova influenza sono cinesi, argentini e boliviani che hanno dato oltre il 50% di risposte ‘preoccupate’ e si sentono anche i meno preparati a far fronte all’emergenza. La Cina, in particolare, non è nuova ad epidemie di massa e ha nella sua ‘’cartella clinica’’ il passaggio della Sars nel 2003. Nel Paese vennero allestiti veri e propri ‘’lazzaretti’’ fuori dalle grandi città e diversi furono gli assalti agli ospedali sospettati di curare persone malate della polmonite atipica. Il ricordo di quel dramma, forse, è ancora troppo vicino.