X

Ti potrebbe interessare anche

Ebola: allarme per il virus, c'è un secondo contagio in Texas

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Smalto

Smalti, gel e anelli:
con il «fai-da-te»
il piede rischia di più

Unghie laccate, anellini e smalti alla moda. Sono le ultime tendenze per la bellezza dei piedi a cui, secondo le stime, non rinuncia una italiana su tre, soprattutto in estate. Eppure "le insidie nascoste nella `beauty-foot` sono molteplici", dice a Salute24 Giovanni Pepè, vicepresidente dell`Associazione Italiana Podologi (Aip). E, se è vero che anche il piede vuole la sua parte, "non bisogna comunque trascurare il benessere delle nostre estremità", precisa l`esperto. Infatti, sette italiane su dieci, secondo un recente sondaggio, hanno a che fare con veri e propri traumi causati da trattamenti estetici `fai da te`.    
Moda `gel` sulle unghie dei piedi, quali le controindicazioni?
È un trattamento estetico e non sanitario. Riguarda, cioè, la cristallizzazione delle unghie che possono essere trattate con il gel al fine di ottenere una laccata lucida e duratura alle unghie. Normalmente gli smalti semplici tendono ad indurire le lamine ungueali, ancor peggio, dunque, la `cristallizzazione` che richiede una manutenzione periodica. Se fatta da un`estetista può dare quel tocco di colore in più, ma se lasciato al `fai da te`, può essere poco elegante e fastidioso in caso di lesioni o graffi alle dita soprattutto in estate, poichè queste sostanze possono penetrare e creare dei veri e propri ascessi. Ad esempio il french con pagliuzze e brillantini.
Anelli per le dita dei piedi: i materiali possono provocare allergie o ferite?
L`allergia al `nichel` può provocare delle reazioni cutanee, ma il problema è che, mentre le mani non sopportano alcun peso, i piedi lo fanno tutto il giorno. Quindi un movimento incontrollato può creare problemi alle articolazioni interfalangee che, per muoversi liberamente, non devono sentirsi bloccate da anelli, lacci e quant`altro.
Moda unghie finte: quali i rischi?
Acrilico o gel, l`unghia finta è un`altra tecnica estetica e non podologica, a meno che la perdita  dell`unghia non mette a rischio la falange sottostante, allora applicare una protesi può avere un senso. Quando invece la decisione è puramente estetica, la scelta del trattamento è personale: basta rivolgersi a personale qualificato. Mentre per qualsiasi danno o lesione è fondamentale contattare un podologo o il medico.
E per un buon pedicure?
Le norme igieniche di base saranno: lavarsi i piedi non più di 10 minuti, asciugare tra le dita, anche usando il phon e idratare con prodotti mirati (scelti dal podologo). Limare le unghie una volta alla settimana senza tagliare in obliquo, non usare le forbici per il taglio ma tronchesi o tagliaunghie solo quando la lunghezza lo richiede (lamina più lunga del polpastrello).

di elisabetta menga (23/09/2009)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.

Commenti dei lettori

    • pistillo marialusia23/09/2009
    • questo articolo è molto ben fatto, interessante ed utile. non sapevo affatto di tutti i rischi che si corrono con i vari trattamenti per le unghie Brava l`autrice.