Logo salute24

Cannabis e cocaina: sono 100 milioni i consumatori europei

In Europa le droghe sono all`ordine del giorno. Il mercato di eroina, cocaina e sostanze cosiddette ``leggere`` è più che mai attivo e soprattutto diffuso, tanto da risultare, in alcuni casi, una vera e propria abitudine. Un`abitudine che per molti porta alla morte. Ogni anno, infatti, nell`Unione europea a causa delle droghe muoiono tra le settemila e le ottomila persone. Una strage silenziosa che uccide per overdose una persona ogni ora. A fornire i dati di questo stillicidio è l`ultimo rapporto 2009 stilato dalla Commissione europea, dal titolo ``Droghe illegali, la principale preoccupazione dell`Europa``.
A farla da regina in Europa è la Cannabis. Secondo quanto riporta la Commissione, infatti, 71,5 milioni di persone l`hanno provata, di questi il 22% sono adulti. Da quanto emerge, insomma, quella della cosidetta “canna” sarebbe una vera e propria moda, un passatempo ingenuamente considerato poco pericoloso. Seguono la cocaina, con 12 milioni di ``utenti``, le anfetamine (11milioni), l`ecstasy (9,5) e infine gli oppiacei, con ``appena`` un milione e mezzo di consumatori.
La Cannabis - Il consumo della Cannabis, più nota come Marijuana, sta divenendo un problema sociale la cui soluzione non è più rinviabile. Trampolino di lancio verso droghe più ``pesanti``, Paesi come l`Olanda ne vorrebbero limitare l`uso e la vendita da parte dei Coffee Shop, punti vendita di Cannabis - con tanto di menù - noti in tutta Europa. Allo studio della Commissione Sanità del governo dei Paesi Bassi, inoltre, c`è anche una relazione interna, resa nota all`inizio di luglio, che propone l`equiparazione delle droghe leggere a quelle pesanti, un passo che - se si traducesse in legge - porterebbe ad una rivoluzione sul commercio legale di droga in Olanda. Da quanto emerge dal rapporto della Commissione, inoltre, a fare uso di marijuana sono soprattutto i ragazzi tra i 15-34 anni e almeno tre milioni ne fanno un consumo quotidiano.
Cocaina - Geograficamente, invece, la cocaina è più diffusa nel sud e nella parte occidentale dell`Europa mentre al nord  e all`est spopolano le anfetamine. Tanti purtroppo anche i contagi da Hiv in conseguenza di un uso scorretto delle siringhe, ogni anno sono almeno tremila i nuovi contagiati.
Italia - Secondo quanto riferisce la Commissione (i dati più aggiornati riferiti dal nostro Paese sono del 2006), il mercato delle droghe è stato monopolizzato dalla cocaina proveniente dalla Colombia, seguita dall`eroina frutto dei traffici illegali con l`Afghanistan e dall`hascish marocchino. Per quanto riguarda la Marijuana, invece, la maggior proviene dall`Albania e dall`Olanda. Nel nostro Paese la droga arriva prevalentemente nascosta nelle stive delle navi, mentre i maggiori punti di snodo del commercio a livello europeo sono la Francia e i Paesi Bassi. Ad avere problemi legati all`uso della cocaina in Italia, in particolare, sono circa quattro adulti ogni mille abitanti.

di em.t.
Pubblicato il 03/08/2009