Logo salute24

Bimbi insonni: se la mamma beve il bebè non dorme

Il consumo di bevande alcoliche durante la gravidanza e un ridotto peso del bimbo alla nascita possono essere causa di una scarsa qualità del riposo notturno e di un più alto rischio di insorgenza di disturbi del sonno nei bambini al di sotto degli otto anni d`età: si tratta del risultato di uno studio condotto dai ricercatori finlandesi dell`Università di Helsinki e pubblicato su Sleep, la rivista dell`Associated Professional Sleep Societies.
Ai test sono stati sottoposti 289 bambini nati non prematuri tra i mesi di marzo e novembre del 1998: la durata e la qualità del sonno sono stati misurati con actigrafi e valutati grazie a questionari a cui sono stati sottoposti i genitori, che hanno riferito a proposito di disturbi alla respirazione e agitazione durante il sonno.
"La risposta ottenuta dai test procede sul solco dell`ipotesi dell`origine fetale delle nostre condizioni di salute - afferma Katri Raikkonen, che ha coordianto lo studio - e fornisce ulteriore conferma alla teoria secondo cui le condizioni di vita in fase prenatale possono predeterminare i comportamenti".
La scoperta ha interessanti risvolti clinici: l`insonnia infantile è collegata infatti ad una serie di disturbi quali obesità, sintomi depressivi, disordini dell`attenzione e iperattività, scarsa funzionalità neurocomportamentale.

di c.s.
Pubblicato il 03/08/2009