Logo salute24

Carte e cruciverba: il cervello rimane giovane giocando

Hobby e cruciverba combattono la demenza senile. E` quanto affermato da uno studio condotto da Charles B. Hall dell`Albert Einstein di New York e pubblicato su Neurology. Secondo la ricerca, infatti, leggere, scrivere, ma anche fare cruciverba e giocare a carte sono attività che stimolano il cervello e ritardano il declino cognitivo. Per effettuale lo studio è stato seguito, per una media di cinque anni, un campione di 488 persone tra i 75 e gli 85 anni che avevano svariati interessi, dal gioco delle carte alla scrittura, e non manifestavano segni di demenza. Alla fine solo 101 persone hanno sviluppato la patologia.
"L`effetto di queste attività negli anziani – afferma Hall – sembra essere indipendente dal grado di istruzione. Per determinare se l`aumento della partecipazione a queste attività possa impedire o ritardare la demenza comunque sono necessari ulteriori studi."

di eliana marinotti
Pubblicato il 10/08/2009

potrebbe interessarti anche: