Logo salute24

Tumore pediatrico, 175 nuovi casi ogni anno. I bimbi italiani i più colpiti

I bambini italiani si ammalano di più. Aumentano in Italia i tumori pediatrici, che fanno registrare dati ben al di sopra delle medie europee e americane. A rivelarlo sono le statistiche dell’Associazione Italiana registri dei tumori, che ha messo in evidenza il primato negativo tutto italiano. L’unica speranza arriva dalla percentuale di guarigioni, maggiori che negli anni precedenti. Rispetto a qualche anno fa, quindi, i bambini italiani si ammalano di più, ma guariscono più spesso.Sono 175,4 i nuovi casi di tumori pediatrici che si registrano ogni anno in Italia, contro i 141 della Germania, i 138 della Francia e i 158 degli Stati Uniti. La ricerca fornisce dati raccolti tra il 1998 e il 2002, e dà una misura aggiornata dell’incidenza e della sopravvivenza dei soggetti malati di tumore in età pediatrica (0-14 anni) e adolescenziale (15-19 anni). Tre i tumori in particolare che nei bambini sono in aumento: le leucemie, con un incremento dell’ 1,6% all’anno; i linfomi, cresciuti del 4,6%; i tumori del sistema nervoso centrale, che in un solo anno hanno subito un aumento del 2%.Anche altri Paesi europei hanno subito un incremento dei tumori pediatrici negli ultimi anni, ma in Italia il cambiamento percentuale risulta comunque più alto. Le leucemie, infatti, in Europa sono aumentate dello 0,6% contro l’1,6%; i linfomi hanno subito un incremento dello 0,9% contro il 4,6% tutto “italiano”, e i tumori del sistema nervoso centrale sono arrivati in Europa a toccare quota più 1,7% contro il 2% raggiunto in Italia. (21/07/2008)

di
Pubblicato il 10/09/2008