Logo salute24

Alcol in gravidanza: danni seri, ma non con il vino rosso

Il consumo di alcol in gravidanza è una delle cause maggiori di ritardo mentale dei bambini nei Paesi occidentali, ma non se la bevanda alcolica preferita è il vino rosso: grazie alle proprietà dei suoi composti, come i polifenoli e gli antociani, è infatti in grado di limitare gli effetti tossici provocati dall`etanolo. A dimostrarlo è uno studio portato a termine dall’Istituto di neurobiologia e medicina molecolare del Consiglio nazionale delle ricerche di Roma (Inmm-Cnr), in collaborazione con l’Istituto superiore di sanità e il Centro alcologico della Regione Lazio, guidato da Marco Fiore.
Durante la gravidanza l`alcol risulta tossico perché, attraversando la placenta, l’etanolo può compromettere la crescita e il peso del feto, provocando danni permanenti al sistema nervoso centrale, con sottosviluppo e malformazione delle cellule e della struttura del cervello e conseguenze a livello funzionale e cognitivo (scarsa memoria, deficit di attenzione, comportamenti impulsivi). Il vino rosso, invece, sembra limitare la tossicità dell`etanolo: “Abbiamo creato un modello di Sindrome feto-alcolica in topi esposti durante la gravidanza e l` allattamento all’etanolo contenuto in una soluzione alcolica a base d`acqua e a quello contenuto nel vino rosso, entrambi a gradazione alcolica dell’11% - spiega Fiore -. Il confronto evidenzia differenze nella tossicità indotta, molto elevata nei topini esposti a soluzione alcolica, minima o persino nulla in quelli esposti a vino rosso". I dati della ricerca, spiega l`esperto, hanno mostrato che nei topini nati da madri esposte al solo vino rosso non sono emersi problemi cognitivi, e che il danno epatico non si osserva o è minimo se l’etanolo è somministrato come vino rosso.
Lo studio, osserva l`esperto, spiegherebbe dunque perché, nei Paesi dell`area mediterranea dove è maggiore il consumo di vino rosso, "la Sindrome feto-alcolica sia più rara rispetto ad altri Paesi industrializzati, dove il consumo di alcol in gravidanza si basa prevalentemente su altre bevande alcoliche". Attenzione, però, avvertono i ricercatori: durante la gravidanza e l`allattamento il consumo di alcol deve comunque essere assolutamente evitato. Vino rosso compreso.

di
Pubblicato il 07/09/2009