Logo salute24

Spericolati e imprudenti «I bambini crescono senza ansia»

Vivaci, spericolati e anche un po’ incoscienti, ma a prova di ansia. I bambini che hanno meno paura delle sensazioni forti, come lanciarsi in discesa con uno slittino o salire sulle montagne russe, sono anche quelli che avranno meno problemi di insicurezza. Lo dicono gli studiosi della Queensland University of Technology dopo aver preso in esame un gruppo di bambini seguendone le esperienze più “estreme”. Risultato: il 18% del campione provava solo timore di fronte a qualche avventura pericolosa ed eccitante. Messi a confronto con un sondaggio realizzato chiedendo ai genitori di definire i propri bambini su una “scala del coraggio” la ricerca ha ottenuto lo stesso risultato: il 18% viene considerato dai genitori ““eccessivamente pauroso”.
“C’è una correlazione definita tra l’essere facilmente impressionabili e l’ansia, e non provare nessun divertimento in attività paurose è un sintomo preoccupante che va valutato con attenzione”, afferma Marylin Campbell, leader del team di ricercatori. Evidenze scientifiche a parte, il giudizio dei genitori sui propri bambini può essere condizionato dalle proprie sensazioni. “Non è una diagnosi, - corregge Campbell - ma solo un campanello d’allarme per i genitori, che devono vigilare su altri comportamenti ansiosi dei loro figli”. Il messaggio è quindi destinato ai genitori angosciati che, anche senza volerlo, trasferiscono le proprie paure sui bambini. Per i ricercatori australiani, i bimbi imprudenti cresceranno meglio, salvo che a saltare non sia poi i nervi di mamma e papà.

di
Pubblicato il 31/07/2008

potrebbe interessarti anche: