X

Ti potrebbe interessare anche

Terza età, la solitudine danneggia gravemente la salute

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Old-man-walking-in-the-park

Rischio cardiovascolare:
aumenta tre volte
se si cammina piano

Le persone che camminano lentamente hanno tre volte in più di probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari rispetto a chi cammina a passo svelto. Non basta camminare un po` al giorno, tutti i giorni: per prevenire l`insorgenza di patologie cardiache è fondamentale, si legge nello studio francese condotto da Christophe Tzourio e Julien Dumurgier dell`Inserm (Institute Nationale de la Santé et de la Recherche Médicale) e pubblicato sul British Medical Journal, camminare a una certa velocità. Altrimenti l`esercizio fisico percepito a livello di arterie e cuore risulta praticamente nullo.
Omega3 a tavola: ecco 8 ricette che fanno bene al cuore. Guarda la fotogallery

Lo studio, durato 5 anni, ha visto coinvolti tremila tra uomini e donne di età compresa tra i 65 e gli 85 anni. Per misurare il ritmo della camminata è stato utilizzato uno strumento del tutto simile a un autovelox. Dai dati raccolti i ricercatori sono stati in grado di stabilire che i soggetti che camminavano a ritmo più sostenuto avevano il 44% di possibilità in meno di morire a causa di malattie cardiovascolari: "Prevenire le malattie cardiovascolari è importante - concludono i ricercatori - specialmente per gli anziani che stanno bene. E il ruolo del fitness è fondamentale per vivere una terza età al meglio".
Colesterolo: una carbonara ci può stare. Guarda la fotogallery

di m.c. (16/11/2009)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.